Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Le recensioni: dott. Giovanni Albano
Mar 27 Feb 2018 - 14:40 Da Flavia Vizzari

» Antologia poetica letteraria a cura di Giuseppe La Delfa In omaggio a L. Pirandello
Lun 12 Feb 2018 - 10:15 Da Flavia Vizzari

» NUOVI SUCCESSI DI PIPPO
Lun 12 Feb 2018 - 10:10 Da Flavia Vizzari

» Antologia poetica letteraria a cura di Giuseppe La Delfa In omaggio a Ignazio Buttitta
Lun 18 Dic 2017 - 8:27 Da Giuseppe La Delfa

» “Natale in via Margutta”
Ven 15 Dic 2017 - 11:59 Da ninnetta

» ROMA IN 9 TAPPE
Dom 3 Dic 2017 - 0:16 Da Flavia Vizzari

» “EMOZIONI DI ARTE E DI MODA”
Dom 3 Dic 2017 - 0:15 Da Flavia Vizzari

» Commento critico di Flavia Vizzari de Il Granchio di S. Mazzei
Dom 3 Dic 2017 - 0:11 Da Flavia Vizzari

» LU ME' SICILIANU
Ven 20 Ott 2017 - 10:37 Da Flavia Vizzari

» Gualtiero G. Canu
Mer 11 Ott 2017 - 16:41 Da Flavia Vizzari

» LE POESIE DI DON RAFFAELE APRILE
Sab 30 Set 2017 - 16:54 Da Giuseppe La Delfa

» Premio Buttitta di Favara
Ven 1 Set 2017 - 9:45 Da Flavia Vizzari

» Poeti veri e poeti falsi
Dom 30 Lug 2017 - 20:31 Da Flavia Vizzari

» Un artista inizia ad essere tale ...
Dom 30 Lug 2017 - 20:22 Da Flavia Vizzari

» Premio Carrà-Tricali a Lentini (Sr)
Gio 20 Lug 2017 - 18:00 Da Giuseppe La Delfa

» Premio Renato Guttuso 2017
Gio 20 Lug 2017 - 17:54 Da Giuseppe La Delfa

» PREMIO NAZIONALE DI POESIA ASAS
Gio 25 Mag 2017 - 1:08 Da Flavia Vizzari

» INNO DELL'A.S.A.S.
Gio 25 Mag 2017 - 0:52 Da Flavia Vizzari

» ARTEINCENTRO "messinaweb.eu"
Mar 16 Mag 2017 - 15:49 Da Flavia Vizzari

» Premio di Poesia, Narrativa e Teatro “Memorial Giovanni Leone” – I valori della famiglia - 1^ Edizione
Gio 11 Mag 2017 - 17:35 Da carmy77

» Poesia e recensione per Giovanni Fontana di Castellammare del Golfo
Sab 22 Apr 2017 - 20:16 Da Giuseppe La Delfa

» IL MAGGIO DEI LIBRI dell'ASAS 2017
Sab 22 Apr 2017 - 8:24 Da Flavia Vizzari

» LUIGI TERRANOVA
Sab 22 Apr 2017 - 8:19 Da Flavia Vizzari

» RENATO DI PANE: BIOGRAFIA E NOTIZIE
Lun 3 Apr 2017 - 11:56 Da Flavia Vizzari

» Premio Letterario Nazionale “L’ANFORA DI CALLIOPE”
Lun 3 Apr 2017 - 9:14 Da Flavia Vizzari

» Tempo
Lun 3 Apr 2017 - 9:11 Da Flavia Vizzari

» Premio RENATO GUTTUSO
Mer 29 Mar 2017 - 16:49 Da Flavia Vizzari

» Benvenuto Pino
Mer 29 Mar 2017 - 16:47 Da Flavia Vizzari

» GRAMMATICA SISTEMATICA di Arturo Messina - Sr
Mer 29 Mar 2017 - 9:22 Da Giuseppe La Delfa

» Giuseppe La Delfa
Mer 29 Mar 2017 - 9:10 Da Giuseppe La Delfa

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Luglio 2018
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      

Conserva e condivide l’indirizzo di Il Forum della Lingua siciliana sul tuo sito sociale bookmarking

Conserva e condividi l'indirizzo di FORUM - SEMINARIO di ARTE e POESIA - LINGUA SICILIANA sul tuo sito sociale bookmarking

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Zaira Sellerio,Dal profondo del cuore,

Andare in basso

Zaira Sellerio,Dal profondo del cuore,

Messaggio  Admin il Gio 12 Mag 2011 - 23:53


Antonio Mancini Editore,Monterotondo,20072 ,pp.230,€ 16



Il libro si apre con una sintetica ma centrata prefazione di Anna Rüderberg-Pompei,del Consiglio Centrale degli Italiani all’Estero(Svizzera),da una nota di Domenico Aizza,e dall’intervista al regista Domenico Briguglio. Compito del recensore non è sintetizzare il libro ,di riassumerlo ma di invitare l’eventuale lettore a soffermarsi su punti chiave per approfondire le varie tematiche presenti nel lavoro,più che riuscito,della Sellerio
Forse ha ragione nella breve postfazione il prof. Santella il quale dice “criticamente” che codesto libro non è da leggersi come un diario o”freddo resoconto di eventi accaduti”etc.
Ma,come si è detto,il lavoro può esser visto secondo diverse prospettive e non esiste la chiave di lettura ma moltissime. Secondo chi scrive è uno spaccato di una società arcaica- in ogni senso- ormai superata e di un modus vivendi et pensandi negativi nei valori che propugna di cui facciamo volentieri a meno sebbene -credo- che certi punti dolenti sopravvivono non solo in una Sicilia di molti decenni fa ma in certe pieghe della nostra iper-tecnologicizzata civiltà,altrimenti non si spiegherebbero né tanto maschilismo a buon mercato né la piaga della violenza sui minori e le donne ,reati deplorevoli commessi tra le mura domestiche quasi sempre. Il contesto in cui la piccola Zaira si trova a vivere è a dir poco sconcertante:un degrado economico e morale dove la donna non era considerata persona bensì una merce per soddisfare certi appetiti fisiologici,riproduttrice di figli e casalinga o lavoratrice ma tutto non per elevare la propria dignità(tramite il lavoro)ma “sempre” in funzione del padre padrone,per dirla con il noto romanzo del sardo Gavino Ledda,che è prima il padre e poi il marito… Una società dove l’omertà e la mafia sono”buone cose”,dove dar “conto alla gente” è più importante che “dar conto a Dio”-E quest’ultima frase la dice lunga. E’ quello disegnato dalle vicende di Zaira Sellerio ,uno spaccato di una civiltà chiusa ,patriarcale e retrograda,un vero e proprio affresco di un’epoca. Tramite le vicende narrative della protagonista o l’”io narrante” ,come ama dire l’autore della postfazione,noi ci addentriamo in queste dense pagine in un vero trattato di etnologia,di costume,di storia vissuta in prima persona dove c’è poco spazio per la fantasia:trattati dipinti non aridamente bensì con le pennellate del cuore. Ma a parte tali considerazioni,la protagonista in fondo che cerca?Chiede avidamente amore e per questo innato desiderio umanissimo è punita. Potremmo concludere che l’affresco sociale dipinto dalla Sellerio s’intreccia con le sue vicende personali,di una ragazzina poi donna alla disperata ricerca di essere appagata affettivamente,che vuol –giustamente -che sia riconosciuta(e per tale combatte)la sua dignità di esser donna e non schiava o solo oggetto di desiderio. Il felice connubio tra contesto storico –sociale e “ricerca”disperata d’amore ,di un progetto di vita degno di tal nome e concetto,per chi scrive,caratterizzano tale fatica ben tramata dal titolo significativo Dal profondo del cuore ,ove la sincerità la fa da padrona. E l’Autrice,non si pensi erroneamente,adora la «sua»Sicilia e si sente da ogni poro questo adorare e sentirsi ,nonostante tutto,siciliana. In breve,il «milieu»della Sellerio si lega con un riscatto non solo suo ma della donna ,dell’essere umano in genere,per riaffermare quei diritti che spettano loro e ciò lo scrive dal suo intus ,dal suo profondo insondabile anche dal miglior psicanalista in quanto il suo dire,non il suo blaterare,si apre a 360 gradi sulla condizione umana e a raggiera investe ogni istituto che dir si voglia,per la preminenza dell’esser-ci sull’apparire,sui luoghi comuni per riaffermare il primato del valore dell’uomo che dovrebbe esser universale a scanso di equivoci o di ruoli o status sociali. Un sincero Ad majora.
Enrico Marco Cipollini

V.le xx settembre 144-
I-54033 Carrara


















"... e chiovi" di Flavia VIZZARI - ediz. del Poggio * AGGIUNGI AL CARRELLO






Artista Flavia Vizzari


Presidente Asas e delegata Regione Sicilia Onlus Mecenate
......
Sito Personale : http://artevizzari.altervista.org

avatar
Admin
Spicialista
Spicialista


http://linguasiciliana.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum