Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Le recensioni: dott. Giovanni Albano
Mar 27 Feb 2018 - 14:40 Da Flavia Vizzari

» Antologia poetica letteraria a cura di Giuseppe La Delfa In omaggio a L. Pirandello
Lun 12 Feb 2018 - 10:15 Da Flavia Vizzari

» NUOVI SUCCESSI DI PIPPO
Lun 12 Feb 2018 - 10:10 Da Flavia Vizzari

» Antologia poetica letteraria a cura di Giuseppe La Delfa In omaggio a Ignazio Buttitta
Lun 18 Dic 2017 - 8:27 Da Giuseppe La Delfa

» “Natale in via Margutta”
Ven 15 Dic 2017 - 11:59 Da ninnetta

» ROMA IN 9 TAPPE
Dom 3 Dic 2017 - 0:16 Da Flavia Vizzari

» “EMOZIONI DI ARTE E DI MODA”
Dom 3 Dic 2017 - 0:15 Da Flavia Vizzari

» Commento critico di Flavia Vizzari de Il Granchio di S. Mazzei
Dom 3 Dic 2017 - 0:11 Da Flavia Vizzari

» LU ME' SICILIANU
Ven 20 Ott 2017 - 10:37 Da Flavia Vizzari

» Gualtiero G. Canu
Mer 11 Ott 2017 - 16:41 Da Flavia Vizzari

» LE POESIE DI DON RAFFAELE APRILE
Sab 30 Set 2017 - 16:54 Da Giuseppe La Delfa

» Premio Buttitta di Favara
Ven 1 Set 2017 - 9:45 Da Flavia Vizzari

» Poeti veri e poeti falsi
Dom 30 Lug 2017 - 20:31 Da Flavia Vizzari

» Un artista inizia ad essere tale ...
Dom 30 Lug 2017 - 20:22 Da Flavia Vizzari

» Premio Carrà-Tricali a Lentini (Sr)
Gio 20 Lug 2017 - 18:00 Da Giuseppe La Delfa

» Premio Renato Guttuso 2017
Gio 20 Lug 2017 - 17:54 Da Giuseppe La Delfa

» PREMIO NAZIONALE DI POESIA ASAS
Gio 25 Mag 2017 - 1:08 Da Flavia Vizzari

» INNO DELL'A.S.A.S.
Gio 25 Mag 2017 - 0:52 Da Flavia Vizzari

» ARTEINCENTRO "messinaweb.eu"
Mar 16 Mag 2017 - 15:49 Da Flavia Vizzari

» Premio di Poesia, Narrativa e Teatro “Memorial Giovanni Leone” – I valori della famiglia - 1^ Edizione
Gio 11 Mag 2017 - 17:35 Da carmy77

» Poesia e recensione per Giovanni Fontana di Castellammare del Golfo
Sab 22 Apr 2017 - 20:16 Da Giuseppe La Delfa

» IL MAGGIO DEI LIBRI dell'ASAS 2017
Sab 22 Apr 2017 - 8:24 Da Flavia Vizzari

» LUIGI TERRANOVA
Sab 22 Apr 2017 - 8:19 Da Flavia Vizzari

» RENATO DI PANE: BIOGRAFIA E NOTIZIE
Lun 3 Apr 2017 - 11:56 Da Flavia Vizzari

» Premio Letterario Nazionale “L’ANFORA DI CALLIOPE”
Lun 3 Apr 2017 - 9:14 Da Flavia Vizzari

» Tempo
Lun 3 Apr 2017 - 9:11 Da Flavia Vizzari

» Premio RENATO GUTTUSO
Mer 29 Mar 2017 - 16:49 Da Flavia Vizzari

» Benvenuto Pino
Mer 29 Mar 2017 - 16:47 Da Flavia Vizzari

» GRAMMATICA SISTEMATICA di Arturo Messina - Sr
Mer 29 Mar 2017 - 9:22 Da Giuseppe La Delfa

» Giuseppe La Delfa
Mer 29 Mar 2017 - 9:10 Da Giuseppe La Delfa

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Ottobre 2018
LunMarMerGioVenSabDom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

Calendario Calendario

Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      

Conserva e condivide l’indirizzo di Il Forum della Lingua siciliana sul tuo sito sociale bookmarking

Conserva e condividi l'indirizzo di FORUM - SEMINARIO di ARTE e POESIA - LINGUA SICILIANA sul tuo sito sociale bookmarking

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



pedagogia interculturale

Andare in basso

pedagogia interculturale

Messaggio  Giuseppe La Delfa il Gio 10 Mar 2011 - 15:17

Noi, che le nostre mamme mica
ci hanno visti con l'ecografia.

- Noi, che a scuola ci
andavamo da soli e da soli tornavamo.

- Noi, che la
scuola durava fino alla mezza e poi andavamo a
casa per il pranzo con
tutta la famiglia (si, anche con papà).

- Noi, che
eravamo tutti buoni compagni di classe, ma se
c’era qualche bullo, ci
pensava il maestro a sistemarlo sul serio.

- Noi, che se
a scuola la maestra ti dava un ceffone, mamma a
casa te ne dava 2.


- Noi, che se a scuola la maestra ti
metteva una nota sul
diario, a casa era il terrore.

- Noi, che quando a scuola
c'era l'ora di ginnastica partivamo da casa in
tuta, tutti felici.


- Noi, che avevamo le tute lucide
acetate dell’Adidas che
facevano fico, ma erano pure le uniche.

- Noi, che la
gita annuale era un evento speciale e nelle foto
delle gite facevamo le
corna ed eravamo sempre sorridenti.

- Noi, che le
ricerche le facevamo in biblioteca, mica su
internet.

-
Noi, che la vita di quartiere era piacevole e
serena.

-
Noi, che andare al mare nei sedili posteriori
della 850 di papà o nella
1100 di nonno era una passeggiata speciale e
serbiamo ancora il ricordo
di un bagno “pulito” a Rimini o a Fregene.

Noi, che
alla Domenica andavamo sempre al ristorante,
perché ogni papà poteva permetterselo, oppure
i nonni ci portavano le “pastarelle”.


- Noi, che facevamo 4 mesi di vacanza al
mare, da Giugno a Settembre.

- Noi, che non avevamo videogiochi,
né registratori, né computer. Ma avevamo tanti amici
lo stesso.


- Noi, che per cambiare canale alla TV
dovevamo alzarci e i
canali erano solo 2.

Noi, che andavamo a letto
dopo Carosello.

- Noi, che sapevamo che era pronta
la cena perché c'era Happy Days e Fonzie.

- Noi, che guardavamo
allucinati il futuro con “Spazio 1999” .

- Noi, che se la notte ti svegliavi e
accendevi la TV vedevi solo il monoscopio Rai
con le nuvole o le pecorelle di interruzione delle
trasmissioni.


- Noi, che ci sentivamo ricchi se avevamo
'Parco Della Vittoria e Via le Dei Giardini'.

- Noi, che i pattini avevano 4
ruote e si allungavano quando il piede cresceva.

- Noi,
che chi lasciava la scia più lunga nella frenata
con la bici era il più
fico e che se anche andavi in strada non era così
pericoloso.


- Noi, che dopo la prima partita c'era la
rivincita, e poi la
bella, e poi la bella della bella.

- Noi, che avevamo il
'nascondiglio segreto' con il 'passaggio
segreto'.

- Noi,
che giocavamo a nomi-cose-animali-città.

- Noi, che ci
divertivamo anche facendo Strega-comanda-colori.

- Noi,
che ci mancavano sempre 4 figurine per finire
l'album Panini (celò,
celò, celò, celò, celò, celò, mi manca!).

- Noi, che
suonavamo al campanello per chiedere se c'era
l'amico in casa, ma che a
quelli degli altri suonavamo e poi scappavamo

- Noi, che
compravamo dal fornaio pizza bianca e mortadella
per 100 £ire (= €
0,050!) e non andavamo dal dietologo per problemi
di sovrappeso, perché
stavamo sempre in giro a giocare.

- Noi, che bevevamo
acqua dal tubo del giardino, non dalla bottiglia
PET della minerale ed
un gelato costava 50 £ire (pari a € 0,025!).

- Noi, che
le cassette se le mangiava il mangianastri, e ci
toccava riavvolgere il
nastro con la Bic.

- Noi, che sentivamo la musica ne i
mangiadischi sui 45 giri vinile (non nell’Ipod) e
adesso se ne vedi uno in un negozio di
modernariato tuo figlio ti chiede cos'è.


- Noi, che al cinema usciva un cartone
animato ogni 10 anni e
vedevi sempre gli stessi tre o quattro e solo di
Disney.


- Noi, che non avevamo cellulari (c’erano
le cabine SIP per telefonare) e nessuno poteva
rintracciarci, ma tanto eravamo sicuri
anche ai giardinetti.

- Noi, che giocavamo a pallone in
mezzo alla strada con l'unico obbligo di
rientrare prima del tramonto.


- Noi, che trascorrevamo ore a
costruirci carretti per
lanciarci poi senza freni, finendo
inevitabilmente in fossi e cespugli.


- Noi, che ci sbucciavamo il
ginocchio, ci mettevamo il
mercurio cromo, e più era rosso più eri fico.

- Noi, che
giocavamo con sassi e legni, palline e carte.

- Noi, che
le barzellette erano Pierino, il fantasma
formaggino o c’è un francese-
un tedesco-un italiano.

- Noi, che c'era la Polaroid e
aspettavi che si vedesse la foto.

- Noi, che la Barbie
aveva le gambe rigide.

- Noi, che il 1° Novembre era
'Ognissanti', mica Halloween.

- Noi, che l'unica
merendina era il Buondì Motta e mangiavamo solo i
chicchi di zucchero
sopra la glassa.

- Noi, che il Raider faceva
concorrenza
al Mars.

- Noi, che a scuola le caramelle
costavano 5
£ire.

- Noi, che si suonava la pianola
Bontempi.


- Noi, che la Ferrari era Lauda e Alboreto,
la McLaren Prost ,
la Williams Mansell , la Lotus Senna e Piquet e
la Benetton Nannini e
la Tyrrel a 6 ruote!

- Noi, che la penitenza era 'dire-
fare-baciare-lettera-testamento'.

- Noi, che ci
emozionavamo per un bacio su una guancia.

- Noi, che il
Ciao e il Boxer si accendevano pedalando.

- Noi, che nei
mercatini dell'antiquariato troviamo i giocattoli
di quando eravamo
piccoli e diciamo "guarda! te lo ricordi?" e poi
sentiamo un nodo in
gola.

- Noi, che siamo ancora qui e certe
cose le abbiamo
dimenticate e sorridiamo quando ce le ricordiamo.

- Noi,
che vivevamo negli anni di piombo, in mezzo ad
inaudite violenze per
lotte sociali e di classe.

- Noi, che votavamo per i
partiti della 1° Repubblica: MSI, DC, PRI, PLI,
PSI, PCI, e non per 70
diversi gruppi dai nomi fantasiosi.

- Noi, che trovammo
lavoro tutti e subito. E ci sposammo presto.

Noi, che siamo
stati tutte queste cose e tanto altro ancora.

Questa è la nostra
storia.
Se appartieni a questa generazione, invia
questo
messaggio ai tuoi amici e conoscenti della tua
stessa generazione ed
anche a gente più giovane perché ricordino o
sappiano com’era bella la
nostra vita, prima…

Estratto da un enunciato di un prof. di scuola elementare.

Pippo



dott. Giuseppe La Delfa -  Laureato in Scienze della Comunicazione -
- Laurea magistrale specialistica in Scienze cognitive e Psicologia -


Socio Accademia Internazionale Pen Club Milano.
   ......    
Siti web:  

http://giufino.altervista.org - www.giuseppeladelfa.jimdo.com
avatar
Giuseppe La Delfa
Canuscituri
Canuscituri


http://giufino.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum